ARRESTATO A PALERMO: FIDELIZZAVA I CLIENTI AGGIUNGENDO UN PIZZICO DI OPPIO AI SUOI PIATTI.

L’attività illegale del ristoratore cinese è venuta alla luce dopo che un cliente è stato fermato durante un controllo anti-stupefacenti di routine. Il ragazzo, il ventiseienne Liu Juyou, alla guida della sua auto, è stato trovato positivo ad un test dell’urina ed arrestato.

L’incredulità del ragazzo sembrava una mossa strategica, e nessuno gli ha creduto quando con occhi sgranati chiedeva “Cos’è che avrei assunto?”. “Oppio. Come puoi non saperlo?” Liu non è riuscito a convincere la polizia di non aver mai fatto uso di droga, e dopo il fermo è stato condotto al Carcere dell’Ucciardone, istituto penitenziario nel centro storico di Palermo.

Ma la sua famiglia non si è arresa. Convinti dell’innocenza del figlio i due anziani coniugi Juyou si sono messi ad indagare sulle cause di quell’incredibile positività alla droga. Dopo solo due settimane di intense ricerche, sono risaliti al ristorante del loro compatriota, e hanno deciso di concedersi una romantica cenetta.

nn

Una volta usciti, con la pancia piena, sono andati dritti in ospedale, dove i loro dubbi sono stati confermati da un’urino-cultura. Con le analisi in mano, sono tornati alla polizia, che ha finalmente aperto un’indagine più accurata sulle pratiche del ristorante.

C.C., giovane ristoratore cinese, interrogato per ore dalla polizia, avrebbe ammesso di aver comprato due chili di semi di papavero oppiaceo per l’equivalente di 70 euro, e di utilizzarli quotidianamente per condire i suoi piatti. I suoi noodles erano apprezzati e ricercati, e convincevano anche i clienti più scettici a ritornare nel locale. Il loro gusto stratosferico era dovuto essenzialmente all’ingrediente segreto: una spolverata di oppio.

download (1)

Sfortunatamente per Liu, però, l’accertata colpevolezza del ristoratore non ha sortito grandi vantaggi: la sanzione per guida sotto effetto di stupefacenti gli è stata comunque comminata perché il giudice ha ritenuto non rilevante il fatto che lui avesse assunto la droga non intenzionalmente.

 

Annunci